Mi sono svegliata pensando di voler essere ovunque tranne che nella mia città. L’umidità e il caldo di questi giorni mi hanno fatta tanto pensare alla Thailandia (o forse centra anche il fatto che ho preso i biglietti aerei direzione Bangkok per l’ennesima volta settimana scorsa, bah, chissà!) e alle sue innumerevoli e bellissime isole. Una tra tante è Koh Panghan. Questa piccola isola si trova nel Golfo della Thailandia ed oggi… Continua a leggere

Ahh Stoccolma… Meta sognata ed amata e ora nel cassetto dei ricordi, quelli belli, perchè come ho già detto, questa città è stata il perfetto sfondo eclettico di un’esperienza unica. La città è viva, romantica e personalmente l’ho trovata anche un po’ malinconica. Mi sono immaginata a camminare su una delle strade che costeggiano il mare avvolta in un maglione caldo a pensare dei tempi andati, sola ma in compagnia dei colori… Continua a leggere

Che i viaggi ben riusciti spesso lo sono grazie ai propri compagni di viaggio, l’ho sempre detto. Che mi sarei stupita che un viaggio potesse essere cosi’ tanto ben riuscito grazie a 13 donne – quasi tutte – appena conosciute, non so se l’avrei mai detto. Le aspettative erano alte e non sono state deluse. #Sivastoccolma, il primo viaggio di travel bloggers organizzato indipendentemente, è stato un successo, sotto ogni punto di… Continua a leggere

Prendete una sera tra tante, in TV non passa niente di interessante, voglia di leggere il libro “mattone” molto poca anche se mancano 20 pagine alla fine… …E poi arriva quel cinguettio familiare, un’occhiata a twitter e alla conversazione nella quale sono stata taggata: Si parla di #traveldreams, viaggi che si sogna di fare nel 2015.

Sono sempre stata interessata di milioni di cose. E molte cose sembravano attirare la mia attenzione, più di altre. Ho fatto per diversi anni danza classica, sognando di diventare la prima ballerina della Scala o qualche altro corpo di ballo prestigioso. Ho giocato a tennis, sognando un giorno Wimbledon, sono andata molti anni a cavallo, sia all’americana che all’inglese (perchè limitarsi…).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.213 follower