CHICAGO – Mini Guida e Consigli Pratici

CC-Aerial-Skyline-South

 

Great_Chicago_Fire_map

Mappa della città di Chicago: La parte evidenziata fu quella bruciata dall’incendio del 1871

Nel 1871, gran parte della città di Chicago brucio’ a causa di un devastante incendio. L’estate fu particolarmente calda e le piogge furono molto scarse. Le case, costruite in legno, erano come una scatola di fiammiferi pronta a prendere fuoco. Ci furono piccoli incendi per tutto il periodo estivo e fu solo una questione di tempo prima che si trasformassero in qualcosa di più grande e catastrofico.
La Domenica dell’8 Ottobre, scoppio’ un incendio che investì circa 2000 acri: distrusse circa 17500 edifici, 220 milioni di dollari in proprietà. Dei 300,000 abitanti dell’epoca, 90,000 rimasero senza casa.

La tradizione vuole che ad appiccare l’incendio fu una mucca. Avete capito bene. Questa mucca, di proprietà di Patrick e Catherine O’Leary, calcio’ una lanterna all’interno della stalla in cui stava, dando così’ il via all’evento catastrofico.
Michael Ahern, il giornalista repubblicano che creò questa versione, ammise nel 1893 di aver inventato tutto per rendere la storia più colorita (come se ce ne fosse bisogno..) In ogni caso, pare che la mucca e i signori O’Leary furono accusati e considerati vili, probabilmente più per un sentimento anti-immigrazione molto popolare ai tempi che per il fatto che potessero essere la vera e propria causa dell’incendio.  La città in seguito assolse i signori O’Leary e la mucca… era il 1990!!

In seguito a questa tragedia, la città fu ricostruita con nuove e più larghe strade, edifici in mattoni e spazi verdi grazie alla “Scuola di Chicago”, un vero e proprio movimento che coinvolse tra i migliori architetti e ingegneri che s’impegnarono nella ricostruzione del centro della città.

Chicago-Architectural-Boat-Tour-658x200

Oggi l’architettura di Chicago è una delle migliori al mondo e questo fa di Lei una meta sognata e desiderata da molti viaggiatori, artisti, architetti, curiosi.. Ma di ragioni ce ne sono tante altre, credetemi.

Dopo esserci stata, credo che sia una delle migliori città degli Stati Uniti da visitare… o da vivere. Boom. L’ho sparata.
Sul serio, New York è stupenda e mi è anche costato un po’ ammetterlo ma Chicago ha praticamente tutto quello che ha la Grande Mela solo che è più pulita, più “friendly” e più a portata d’uomo. L’unico neo? Il clima: d’inverno (ma anche d’autunno) può’ essere molto, molto freddo con raffiche di vento e ghiaccio – come quella che ho trovato io – che tolgono il sorriso e la voglia di affrontare la giornata con entusiasmo.
Per un viaggiatore è un posto stupendo da visitare, vuoi per l’architettura sopra citata, vuoi per i numerosi musei, per il cibo, lo shopping e l’arte ad ogni angolo o ancora l’immenso “lake front” (il lago Michighan è talmente grande da non vederne la fine… sembra di stare in una città sul mare!).

chicago-lake-front-225789

Chicago Lake Front, visto dal J. Hancock Center

COSA FARE A CHICAGO?

1. MILLENIUM PARK
201 East Randolph Street – The Loop Schermata 2015-12-29 alle 13.11.09

Questo è senza dubbio uno dei parchi più ricchi di arte al mondo ed è proprio nel centro città. Qui troverete il famoso “The Cloud Gate” o “The Bean” il grande fagiolo specchiato in cui potrete fare le foto più assurde e stupide e dove perderete un paio d’ore senza nemmeno accorgervene. E’ stregante!

Chicago 2011

Ma Millenium Park non è solo “The Bean”. Vi ritroverete tra strane fontane, visi enormi, e architetture stravaganti.

2. BOAT TOUR NEI CANALI
Prezzo: 35.00 USD, Partenza dal Navy PierSchermata 2015-12-29 alle 13.09.25

E’ da fare perché in un ora e mezza vedrete i migliori edifici dal punto di vista architettonico, vi farete un’idea sulla città e potrete fare delle foto incredibili. Il Tour mi era stato suggerito da una ragazza di Chicago trasferitasi a New York, e sosteneva che tutti lo fanno, persino gli abitanti della città perché è troppo “cool”. Come darle torto? A bordo c’è una guida (un po’ difficile da seguire perché parla a manetta) che vi racconterà la storia dell’incendio, la ricostruzione del centro, e vi condurrà alla scoperta di angoli ed edifici nascosti tra i canali.

3. MICHIGAN AVENUE

Ovvero il famoso “Magnificent Mile”, la via dello shopping di Chicago. In questa via, lunga appunto un miglio (circa) , troverete vetrine luccicanti ed enormi, famose catene commerciali, negozi tra i più prestigiosi.. Ed è in cima a questa via che c’è l’Hancock Center, un palazzo di 100 piani in cui potrete salire per assistere ad una delle più incredibili viste dall’alto della città. Inoltre potrete provare l’ebrezza di stare praticamente sospesi nel nulla se avrete il coraggio di sperimentare “Tilt!” l’esperienza più agghiacciante se come me soffrite di vertigini!

4. LAKE FRONT Schermata 2015-12-29 alle 13.27.08

Una delle parti più carine della città. Peccato che io ci sia stata in Autunno perché in Primavera/Estate questa zona diventa super movimentata. Pare infatti che nelle giornate soleggiate e calde qui si possa andare in bicicletta, prendere il sole sulla spiaggia, passeggiare..
Si può’ comunque camminare e magari farsi aiutare da un taxi partendo dal Navy Pier e poi scendendo verso Oak Street Beach e ancora verso North Avenue Beach, magari facendo una sosta al “Castaways at the Boat House” per mangiare un Hamburger e sorseggiare una birra.

Oltre a queste tappe obbligate, non dimenticate di scorrazzare in lungo e in largo per il quartier centrale, “The Loop”, dove troverete luoghi che meritano di essere visti. Un esempio? Il Chicago Theatre (175 North State Street), oppure la statua di Picasso chiamata fantasiosamente “the Picasso” (50 West Washington Street) e dove troverete mercatini, ristoranti, negozi…

DOVE MANGIARE E COSA

1. PIZZERIA UNO
(Angolo tha Ohio e Wabash)

Se siete a Chicago, non potete non provare la Deep Dish Pizza, una specialità locale. Dimenticate le pizze che siete abituati a mangiare, quella che vi troverete davanti è un insieme di strati di ingredienti che renderanno la vostra pizza alta (da qui il nome) e buonissima. Sul serio tornerei a Chicago solo per rimangiarla! Pare che sia nata qui la Deep Dish Pizza e vi assicuro che ne ho provati altri ma nessuna era buona come qui. Vi segnalo solo che tra quelli che ho provato c’era “Gino’s Pizza” dove è stato girato Man VS Food ma niente da fare, Pizzeria Uno è davvero la numero uno!

2. MBURGER

Mi sento di segnalarvi questa catena in stile “very fast food” perché qui servono succulenti hamburger a poco prezzo che non vuol dire assolutamente a bassa qualità. Insomma, se siete di corsa ma volete gustare un buon panino, questa è la scelta giusta. Ce n’è un po’ ovunque a Chicago.

3. LOU MITCHELLS

lou-mitchells-denver-omelet-hash-browns

Una vera istituzione di Chicago. E’ qui che inizia la storica Route 66, dove i bikers si fermavano per una mega colazione prima di mettersi in viaggio. Il locale mantiene quell’autenticità tipica dei “vecchi” bar americani in cui si sta tutti seduti vicini al banco o ai tavoli con panche di pelle bordeaux. E il caffè è rigorosamente versato dalla brocca, ogni volta che volete… o vogliono i proprietari. Si mangiano Omelette giganti, toast con uova e bacon, patate, e qualunque ben di Dio vi possa venire in mente. E nell’attesa (che purtroppo c’è quasi sempre) vi verranno offerte frittelle squisite.

COSA FARE LA SERA

Beh, un teatro non può’ mancare. Per gli spettacoli date un’occhiata nei tanti teatri che si trovano nel Loop e che sono parte di Broadway in Chicago. Per avere dei biglietti scontati, andate su Hot Tix.

Di qui passano attori del calibro di Bill Murray, Dan Aykroyd, Mike Myers… insomma, se avete l’inclinazione ma anche se non l’avete, non perdetevi una commedia “live” in uno degli splendidi teatri della città.

QUANDO ANDARE

Sicuramente sconsiglierei di andare in Inverno viste le gelide temperature anche se deve essere uno splendore addobbata e luccicante per il Natale. Piuttosto, per goderne appieno, sceglierei la Primavera o l’Estate. Io che ci sono stata ad Ottobre ho dovuto rinunciare ad un po’ di cose visto il forte vento gelido (ed era Autunno!).

 

Questa è la mia mini guida di Chicago, una città che metto sul podio delle città americane che ho amato di più. E’ bella, assolutamente semplice da visitare, ricca di bellezze e divertente.

Ci tengo a ringraziare la super blogger esperta di States Simona Sacri  per i consigli che mi ha dato per questa tappa del mio Road Trip 2014.

 

E voi siete mai stati a Chicago? Ci andreste? Ci sono posti/luoghi che consiglieresti oltre a quelli qui sopra? Fatemelo sapere con un commento!

8 commenti su “CHICAGO – Mini Guida e Consigli Pratici

  1. Sono io a ringraziare te, ci mancherebbe.
    Come ho gia detto io ti ho solo fornito qualche spunto, questo itinerario ricco e assolutamente da provare é frutto della tua esperienza di viaggiatrice.
    Approfitto x augurarti buon anno🙂

    Mi piace

    • Beh, spunti di tutto rilievo come l’Hancock Center e Pizzeria Uno che ho amato!! Ahh se ripenso a quella pizza, alle papille gustative ustionate e impazzite!!
      Buon anno a te Simo, sarà banale ma ti auguro un 2015 pieno di mete vicine e lontane!😉

      Mi piace

    • Noo fredda noo, davvero! Anzi accogliente! È un gioiello! Poi ognuno ha le sue impressioni, ci sono posti che anche io non mi “sento” di voler visitare per quello o quell’altro motivo.. E altre mete che non volevo vedere e poi ho visto che mi hanno fatta innamorare! Chissà che un giorno…🙂

      Mi piace

  2. The Bean: da quando l’ho visto in una foto in rete me ne sono innamorata. Ed è stupido, lo so, ma lo trovo davvero molto affascinante. Come la città che lo ospita. Che, invece, a me piacerebbe visitare in inverno. Con la neve ed il lago ghiacciato.😉
    Mchan

    Mi piace

    • Ciao Mchan, buon anno!
      Eh si, the Bean è troppo bello, divertente… una creazione semplice ma unica!
      Ho guardato proprio ieri le previsioni meteo di Chicago e sono a …. -19!! Se poi aggiungi il vento gelido… sei sempre dell’idea di andarci a Novembre? :O

      Mi piace

      • Ma sì, a me il freddo non fa paura. E’ il caldo che non sopporto. E poi me la sono sempre immaginata d’inverno… L’ideale sarebbe in febbraio… 😉
        Mchan

        Mi piace

      • Anche io non sopporto il caldo… Peró… Ultimamente sto vedendo al tg le immagini di Chicago e di alcuni stati tipo Michigan… Assurdii!! -20 con vento è troppo.. :O

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: